FF3D

Intervista a Diego Lancellotti Responsabile Sistemi di Business H2H Facility Solutions

Condividi:

Sviluppo ed implementazione della Centrale Operativa IT di H2H Facility Solutions

 

H2H Facility Solutions fa parte del gruppo Rekeep. La società ha diverse sedi operative in tutta Italia, si occupa di facility e cleaning ed è focalizzata sul mercato privato.

Nello specifico, si rivolge principalmente ad Aziende che hanno una presenza sul territorio caratterizzata da molteplici sedi come Banche, Agenzie del Lavoro, catene di negozi, supermercati, logistica, etc.

In H2H Facility Solutions sono Responsabile dei Sistemi di Business e il mio team si occupa di project management.

Diego Lancellotti Responsabile Sistemi di Business H2H Facility Solutions

Diego Lancellotti

Due anni fa l’Azienda ha acquisito una Società che si occupa in modo specifico di cleaning e opera su tutto il territorio nazionale, grazie alla propria organizzazione che conta 1.500 dipendenti.

L’acquisizione di questa società ci ha consentito di erogare in forma diretta, una serie di attività che prima venivano esternalizzate.

Com’è possibile immaginare, la gestione delle attività di manutenzione e cleaning di così grande dimensione, da un lato rappresenta una sfida affascinante, dall’altro comporta una elevata complessità.

Come dicevo, in H2H Facility Solutions sono Responsabile dei Sistemi di Business.

Con il mio team seguiamo ogni fase di sviluppo dei progetti. Dall’idea alla fase di progettazione.
Dalla realizzazione, alla formazione interna del personale che deve poi utilizzare le nuove tecnologie e piattaforme sviluppate.

Il nostro ruolo non è tecnico ma di coordinamento di aziende fornitrici tra le quali FF3D.

La collaborazione con FF3D è iniziata oltre 15 anni fa e si estende sia ad H2H Facility Solutions che alle diverse aziende che costituiscono il gruppo Rekeep.

Una caratteristica di FF3D che considero estremamente importante, è la grande propensione a proporsi come Partner, più che come fornitore.

Questo mi consente di affrontare ogni progetto, ogni nuova sfida, con la consapevolezza di poter contare su una squadra che mi supporta e affianca in ogni singola fase.

FF3D sta sviluppando, sia per H2H Facility Solutions, che per le diverse aziende del gruppo Rekeep, tantissimi progetti che riguardano le diverse aree dell’azienda: attività di back office, facility management, censimento, etc.

Negli ultimi anni H2H Facility Solutions è cresciuta notevolmente su tutto il territorio nazionale, sia per quanto riguarda i servizi di manutenzione che i servizi di cleaning.

Uno degli obiettivi strategici fissati dal Management, era quello di erogare servizi utilizzando personale interno, riducendo progressivamente l’esternalizzazione degli stessi.

Inoltre, l’acquisizione della società focalizzata nel cleaning ha richiesto la riorganizzazione dell’operatività e relativa integrazione dei diversi sistemi informativi.

Per raggiungere questi importanti obiettivi, abbiamo gettato le basi per lo sviluppo della Centrale Operativa di H2H Facility Solutions. Uno dei progetti più impegnativi che abbiamo realizzato con FF3D negli ultimi due anni.

La realizzazione della Centrale Operativa, a cui FF3D ha partecipato in grandissima parte, rappresenta un concreto esempio di sviluppo innovativo dei processi interni aziendali.

Possiamo dire che la Centrale Operativa rappresenta un ottimo esempio di ciò che può essere realizzato in ambito informatico.

Sviluppo della Centrale Operativa

 

L’innovazione è un punto strategico della nostra Azienda, per scelta del nostro Amministratore Delegato.

Innovazione che, pur partendo dai migliori servizi e soluzioni presenti sul mercato come Salesforce, SAP, Zucchetti e Microsoft Power BI, richiede comunque una totale personalizzazione.

Oggi la conoscenza tecnica è particolarmente diffusa sul mercato. Potremmo dire che è ciò che ci si aspetta da una società che si occupa di sviluppo software.

Quando abbiamo iniziato a concepire la Centrale Operativa è stato subito evidente che lo sviluppo avrebbe richiesto flessibilità, disponibilità, competenze tecniche e progettuali ad ampio spettro.

Elementi indispensabili per affrontare l’intero progetto e la relativa customizzazione di ogni applicazione e software sulle reali esigenze e specifiche tecniche aziendali.

Lo sviluppo di un sistema così complesso ed articolato richiede il coinvolgimento di una società esterna che non opera con l’approccio del fornitore, ma in una logica di Partnership, elemento che contraddistingue proprio FF3D.

Ritengo che il punto di partenza per lo sviluppo di ogni progetto sia rappresentato dai reali bisogni delle persone, sia interne all’Azienda, che esterne, come ad esempio Clienti e fornitori.

Penso che la tecnologia debba essere al servizio dell’uomo e dei suoi bisogni e che possa semplificarci la vita.
Deve aiutarci a realizzare le attività quotidiane, partendo da quelle a minor valore aggiunto, in modo più semplice, efficace ed efficiente.

La complessità del progetto ed i tanti aspetti tecnici e procedurali che abbiamo dovuto affrontare, hanno reso lo sviluppo della centrale operativa, una sfida affascinante sia dal punto di vista progettuale che realizzativo.

Andare oltre la semplice risposta ad una specifica esigenza o verticalizzazione, per creare valore tangibile e concreto per l’Azienda.
Mi piace molto il mio lavoro e lo svolgo in un ambiente produttivo molto stimolante.

Questo consente di affrontare ogni sfida e ogni nuovo progetto con grande coinvolgimento e motivazione.

Per spiegare l’imponente lavoro realizzato per progettare e creare la Centrale Operativa è importante dire che FF3D si è occupata e si occupa tutt’oggi, della gestione del “cuore” del nostro sistema informativo.

Un enorme database che rappresenta lo storico della nostra Azienda, che è cresciuto ed evoluto nel tempo, sia per dimensioni che per tipologia di dati acquisiti e gestiti.

La crescita costante di H2H Facility Solutions e l’acquisizione dell’Azienda specializzata in cleaning, hanno incrementato notevolmente la necessità di gestire il personale su tutto il territorio nazionale. Le loro agende e attività.
Prima di questo progetto, le regole erano totalmente differenti perché, la gestione del personale, era demandata alle diverse società appaltatrici.

La grande sfida consisteva nel creare nuovi processi ed integrazioni di back end e front end, partendo dal preesistente: differenti database, diversi sistemi informativi e differenti procedure.

L’esigenza era interfacciare, prima dal punto di vista logico e poi dal punto di vista tecnico, questi “mondi” disomogenei.

Le nuove procedure ed integrazioni, non solo dovevano necessariamente parlare con il sistema centrale, il “cuore” dell’Azienda, ma dovevano soddisfare due ulteriori esigenze.

Da un lato mettere a disposizione dei planner, nuove figure che prima non esistevano in azienda, un’applicazione user friendly che consentisse loro di pianificare e gestire in modo semplice e intuitivo le diverse attività.

Dall’altro aggiornare, con le nuove funzionalità, i diversi portali e strumenti già presenti in Azienda.

Leggi anche:

VUOI SAPERNE DI PIÙ

Torna su